Ancora paesi e poesia

«l mio primo lavoro è un omaggio alla mia terra, al territorio in cui vivo, in armonia da sempre. Ci sono i luoghi della mia infanzia, le rughe le case; i ricordi di faccende domestiche, di profumi di dolci e di pane; ci sono le donne che mi sgridavano, io bambina frenetica e chiassosa, mi carezzavano donne forti e tenaci che ho sempre ammirato. Donne capaci sempre di sorridere, anche quando la vita era crudele e avara. Io ho solo chiesto loro di aprire le porte dei ricordi per raccontare al mondo intero la loro bellezza profonda.»
Intervista a Pina Oliveti, scrittrice, che troveremo con Caterina Pontrandolfo e Antonio Avenoso all’incontro “Il filo rosso della poesia”

Intervista a Pina Oliveti: scrivere raccontando la tradizione

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...